Comitato scientifico

 

Svoltare ha formato un "Comitato Scientifico" composto da professionisti che operano in ambiti importanti per i servizi d'accoglienza:

ambito sociologico, ambito sanitario, ambito psicologico e psicoterapeutico, ambito legale, ambito scolasticoambito formativo e delle politiche attive del lavoro

Il Comitato Scientifico ha lo scopo di aiutare la presidenza, la direzione, il consiglio direttivo e l’assemblea dei soci a cogliere e interpretare i segni dei tempi, proponendo innovazioni per migliorare costantemente i servizi di accoglienza.


Egeria Di Nallo

Area ricerca e sviluppo sociale


Professore ordinario di sociologia dal 1980, dopo un periodo di insegnamento a Parma e diverse esperienze tra le quali quella di antropologa nella Selva Amazzonica, viene chiamata a Bologna alla Facoltà di Scienze Politiche e qui rimarrà ricoprendo vari insegnamenti e cariche, fra cui la Direzione del Dipartimento di Sociologia. Numerosissime le sue iniziative nell’ambito della ricerca sociale, tenendo corsi di alta formazione e fondando l’Osservatorio Meeting Point. I suoi libri sono diffusi in tutto il mondo e tradotti in più lingue fra cui inglese, brasiliano e giapponese. È membro del Comitato Scientifico per l’area ricerca e sviluppo sociale di Cooperativa Sociale Svoltare.
Quando Io diventa Noi

Francesca Berghenti

Area sanitaria


Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Parma nel 1990, specialista in Malattie Infettive con tesi sulla “Trasmissione materno fetale dell’HIV”. Ha svolto i primi anni della propria attività medica nell’assistenza domiciliare ai malati di Aids, attività tutt’ora in corso. Dal 1999 dirigente medico presso l’Azienda USL di Parma dapprima nell’ambito della tossicodipendenza con particolare riferimento alle malattie infettive ad essa collegate. Successivamente dirigente medico presso lo Spazio Salute Immigrati. Ha affinato capacità diagnostiche in ambito internisitico, infettivologico, nelle malattie da povertà, nelle sindromi da disadattamento. Ha inoltre affinato capacità relazionali, diagnostiche, di trattamento e cura delle persone vittime di tortura e vittime di tratta. Crede nella Medicina Transculturale come approccio scientifico al paziente immigrato. Si aggiorna regolarmente su malattie tropicali e su tematiche inerenti alla etnopsichiatria. Svolge inoltre attività di tutoraggio ai Medici in formazione in Medicina Generale. È membro del Comitato Scientifico di Svoltare per l'area sanitaria.
Vi ho visitato più come amico che come medico

Andrea Davolo

Area sostegno psicologico e psicoterapia


È psicoterapeuta specializzato con lode in Psicoterapia Sistemico-Relazionale, iscritto all’albo degli Psicologi dell’Emilia-Romagna dal 2006. Ha svolto attività clinica presso lo Spazio Salute Immigrati dell'AUSL di Parma dal 2007 al 2016, dove si è occupato di sostenere l’integrazione psicologica e sociale delle persone e delle famiglie immigrate e di curare e riabilitare i richiedenti asilo che hanno subito violenze e persecuzioni. È attualmente psicologo dell'U.O. di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza dell'Azienda USL di Parma. Collabora con il Centro Bolognese di Terapia della Famiglia e con il Corso di Laurea in Psicologia dell'intervento clinico e sociale dell'Università di Parma. Insieme a Tiziana Mancini ha pubblicato “L'intervento psicologico con i migranti” (Il Mulino, 2017). Dal 2016 è psicoterapeuta di Svoltare e membro del Comitato Scientifico.
Prendersi cura di sé vuol dire aprirsi a nuove scelte e al futuro

Massimo Cipolla

Area legale


È avvocato presso il foro di Ferrara e da oltre dieci anni si occupa di diritto dell’immigrazione e di diritto d’asilo. In quest’ambito è consulente legale del Centro Servizi Integrati per l'Immigrazione della Provincia di Ferrara e dal 2012 al 2016 è stato consulente del Garante per le persone private della libertà personale della Regione Emilia-Romagna. È membro dell’associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione (ASGI). È formatore per enti pubblici e privati in materia di condizione giuridica dello straniero e sull’accesso alla protezione internazionale. Dal 2002 al 2006 è stato responsabile del coordinamento nazionale di Amnesty International (Italia) per il Medio Oriente e dal 2009 al 2013 è stato consulente legale del Difensore Civico per la Regione Emilia-Romagna. È legale di Svoltare e membro del Comitato Scientifico.
​Una società democratica che si confronta con i mezzi del diritto è una società di pace

Emanuela Baistrocchi

Area scolastica


Dopo la laurea in economia e commercio si è da sempre dedicata alla formazione, dapprima come libera professionista per alcuni enti di formazione di Parma e successivamente come docente, dopo essersi specializzata nell’insegnamento e aver conseguito la certificazione CEDILS (Didattica dell’italiano a stranieri). È stata membro del Comitato Educativo della Scuola per l’Europa di Parma, è Presidente di ParmaInfanzia S.p.A. e membro del Laboratorio di Glottodidattica promosso dal Dipartimento di Lettere dell’Università di Parma. Dal 2018 è entrata nell’albo dei formatori dell’Università Cà Foscari di Venezia nel Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati per “Comunicazione e mediazione interlinguistica e interculturale” e per il “Tutorato, progettazione e organizzazione didattica della formazione”. Dal 2016 è docente di Svoltare e membro del Comitato Scientifico per l’area scolastica.
Lo scopo della scuola è quello di trasformare gli specchi in finestre

Roberto Cavalieri

Area formazione e politiche attive del lavoro


È professore di scuola superiore per Microbiologia sanitaria e ambientale. Al lavoro di docente ha sempre associato altre attività come nel campo della formazione professionale come progettista e coordinatore di progetti complessi destinati a categorie svantaggiate (disoccupati, tossicodipendenti, vittime della tratta, detenuti, etc.). Svolge docenze sulla progettazione di interventi sociali in ambito penitenziario all'Università di Parma. Tra gli anni '90 e il 2008 ha seguito come giornalista freelance i conflitti nella Africa subsahariana. Dal 2000 al 2006 ha coordinato per una ONG italiana progetti nelle carceri di paesi africani in guerra (Burundi, Rwanda, Repubblica democratica del Congo) in particolare per i detenuti condannati a morte e per le donne. Ha ricoperto l'incarico di Garante dei detenuti per il Comune di Parma dal 2014 al 2017. È membro del Comitato Scientifico di Svoltare per l’area formazione e politiche attive del lavoro.
Sembra sempre impossibile fino a quando qualcuno lo fa