Aiutiamoci

PERCHÉ È IMPORTANTE SOSTENERCI

Restituire dignità e autonomia a persone che vivono in condizioni di disagio rappresenta una missione da condividere con ogni componente della società civile. Per raggiungere questo obiettivo umanitario in cui siamo costantemente impegnati, abbiamo bisogno di trovare una sensibilità solidale e il concreto sostegno in chiunque abbia come noi a cuore il raggiungimento di uno sviluppo globale pienamente sostenibile.

Agevolazioni Fiscali

Le istituzioni italiane ritengono importante sostenere le organizzazioni non profit e per questo motivo hanno previsto una serie di benefici fiscali a chi intende contribuire all’utilità sociale della loro missione.

Agevolazioni fiscali sono dunque previste per chi effettua erogazioni liberali a favore di COOPERATIVA SOCIALE SVOLTARE, e si distinguono a seconda di chi le ha eseguite (persona fisica o impresa) e in base alla natura della donazione che può riguardare denaro, beni o costi di personale per servizi.

I donatori possono scegliere alternativamente tra:

  • la deducibilità, per le liberalità in denaro o in natura, nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 Euro annui (art. 14 comma 1 D.L. n. 35/2005 e successive modificazioni (L. 80/2005).
  • la detrazione dall’Irpef del 26% calcolata sul limite massimo di 30.000 Euro per un risparmio fino a 7.800 euro.

In entrambi i casi la condizione necessaria per accedere all’agevolazione è la tracciabilità della donazione, per cui occorre che il versamento sia eseguito tramite sistemi di transazione online o mediante intermediazione bancaria-postale.

I donatori che rientrano in questa categoria possono optare alternativamente tra:

  • la deducibilità, per le liberalità in denaro o in natura, nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 € annui (art. 14 comma 1 D.L. n. 35/2005 e successive modificazioni (L. 80/2005).
  • la deduzione dal reddito imponibile Ires del 2% del reddito d’impresa dichiarato per un importo massimo di 30.000 euro (comma 2 lettera h, art 100 tuir).

Sono inoltre deducibili dal reddito imponibile Ires le “spese relative all’impiego di lavoratori dipendenti, assunti a tempo indeterminato, utilizzati per prestazioni di servizi erogate a favore di Onlus nel limite del cinque per mille dell’ammontare complessivo delle spese per prestazioni di lavoro dipendente (cioè del costo del lavoro), così come risultano dalla dichiarazione dei redditi”. Queste norme, riportate nelle lettere h) ed i) del comma 2 dell’art. 100 del t.u.i.r., non sono state modificate dalla legge n. 96/2012. Anche esse furono introdotte dal comma 1 dell’art. 13 del d.lgs. n. 460/1997.

Molto importanti per l’operatività delle Onlus sono anche le donazioni di merce che possono essere ricevute dalle imprese di produzione o di vendita di beni e per le quali è previsto un regime fiscale agevolato dai commi 2, 3 e 4 dell’art. 13 del d.lgs. n. 460/1997. Il comma 2 dell’art. 13 del d.lgs. 460/1997 stabilisce, infatti, che le derrate alimentari e i prodotti farmaceutici alla cui produzione o al cui scambio è diretta l’attività dell’impresa, che, in alternativa alla usuale eliminazione dal circuito commerciale, vengono ceduti gratuitamente alle Onlus non si considerano destinati a finalità estranee all’esercizio dell’impresa ai sensi del comma 2 dell’art. 85 del t.u.i.r. e, pertanto, tali cessioni gratuite non sono considerate ai fini del calcolo del reddito d’impresa tassato con l’Ires o con l’Irpef. Lo stesso discorso vale per i beni non di lusso oggetto di attività d’impresa che presentano vizi e imperfezioni che non ne consentono la vendita qualora il costo specifico complessivo non superi il 5% del reddito d’impresa dichiarato.

Aiutiamoci

paypal

Se possiedi un conto PayPal inviare una piccola o grande donazione è molto semplice e veloce. Fai clic sul pulsante qui sotto e dona in modo facile e sicuro.

bonifico

Se preferisci puoi fare un versamento su conto corrente bancario intestato a:

Svoltare Onlus

c/c bancario presso Banca Prossima
IBAN IT15F0335901600100000136735

oppure

c/c bancario presso Emil Banca
IBAN IT96K0707212703000000000446